Classiche

Pasta alla Norma

Media | 60 minuti

Presentazione

Un’opera d’arte della cucina siciliana, che sembra abbia preso il nome dall’opera NORMA di Vincenzo Bellini, catanese doc. Che sia vero o no è però certo che sia una sinfonia di sapori mediterranei, un gioco di ingredienti e colori, dal rosso del pomodoro al verde del basilico, dal viola delle melanzane all’oro della pasta, che raccontano al mondo la mediterraneità che tutto il mondo apprezza.

Guarda il video

PINNA - Pasta alla norma - Videoricetta

Ingredienti

4 persone
  • Rigatoni 280 gr.
  • Melanzane viola 2
  • Pomodori ramati 2
  • Aglio q.b.
  • Olio q.b.
  • Basilico q.b.
  • Ricotta di Pecora Stagionata 100 gr.
  • Sale q.b.
  • Zucchero q.b.
  • Olio di arachidi per friggere q.b.

Procedimento

1

Metti a bollire abbondante acqua salata e nel frattempo inizia a preparare gli ingredienti per la pasta alla Norma.

2

Taglia le melanzane e i pomodori a cubetti. Friggi le melanzane, scolale e lascia asciugare l’olio su un foglio di carta da cucina.

3

In una capiente padella metti un po' d’olio, aggiungi l’aglio e i pomodori, fai rosolare a fuoco lento e lascia sobbollire.

4

A cottura quasi ultimata aggiungi il basilico e le melanzane.

5

Scola i rigatoni nella padella del sugo, aggiungi una parte della ricotta salata e manteca bene.

6

Per completare la pasta alla norma grattugia il resto della Ricotta di Pecora Stagionata direttamente sul piatto e servi ben caldo.

Dove è nata la Norma?

La pasta alla Norma nasce a Catania intorno ai primi del 1900.

Perché si chiama Norma?

Si narra che a dare il nome alla ricetta sia stato il commediografo siciliano Nino Martoglio il quale davanti ad un piatto di pasta così condito avrebbe esclamato “È una Norma!”, facendo riferimento alla celebre opera di Vincenzo Bellini, per paragonare il grado di bontà e suo apprezzamento.

Chi ha inventato la pasta alla norma?

Sembra sia stato il commediografo siciliano Nino Martoglio a dare il nome a questo piatto perché, dopo averlo assaggiato, avrebbe esclamato "È una Norma!" paragonandola alla celebre opera di Vincenzo Bellini e indicandone, pertanto, la perfezione.

Cosa c’entra la pasta alla Norma con l’opera lirica?

Il primo piatto e l’opera di Bellini si narra siano legati da più coincidenze. infatti, pare che la pasta alla Norma sia stata presentata pubblicamente per la prima volta la stessa sera della première mondiale dell’opera di Bellini, il 26 dicembre 1831. Altre fonti sostengono invece che la "pasta alla Norma" sia stata inventata proprio in onore del compositore a cui è dedicato oggi il teatro di Catania.

Ricetta di: Luisa Bayre e il suo staff

Condividi la ricetta

73 voti

3.6

Scopri le ricette con la Ricotta di pecora stagionata

Pasta Fredda alla Norma

30 minuti

Vai alla ricetta

Pasta alla Norma

60 minuti

Vai alla ricetta