Pecorino Sardo dolce DOP Santa Teresa

Pecorino Sardo dolce DOP Santa Teresa

Pecora | Fresco | Dolce

Santa Teresa è il nostro Pecorino Sardo dolce DOP. È prodotto solo con latte intero di pecora dei pascoli della Sardegna, secondo le rigorose specifiche della Denominazione di Origine Protetta, in forme di poco più di 2 kg. È un formaggio giovane che stagiona almeno 20-25 giorni per conservare tutta la freschezza e il sapore del latte. La crosta è liscia e chiara, trattata in superficie per proteggere questa caciotta dalle muffe. La pasta è color panna, morbida e profumata di latte.

Il sapore è fresco e cremoso, delicato, con tutta la ricchezza di sapore del latte di pecora della Sardegna.
È adatto ad ogni occasione: è delizioso da solo, per accompagnare il pane o dare un sapore fresco e ricco a un’insalata. È una vera golosità fuso a dadini nelle minestre, abbrustolito su crostini e bruschette e perfetto per una gustosa lasagna al forno.

Ingredienti

Latte di pecora pastorizzato,
sale,
caglio,
fermenti lattici

Conservare in frigorifero

o comunque al fresco (attorno ai 4-6°C)

Confezioni

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI

Valori medi per 100 g di prodotto

Energia 1419 KJ
342 Kcal
Grassi 28 g
di cui acidi grassi saturi 15,9 g
Carboidrati 0,1 g
di cui zuccheri 0,1 g
Proteine 22 g
Sale 1,6 g

Domande e Risposte

Come è nato il Pecorino Sardo?

Il Pecorino Sardo è uno dei formaggi più antichi della tradizione Sarda e vanta una lunga storia che affonda le sue radici ai tempi della popolazione Nuragica. Le prime notizie risalgono alla fine del '700. In quel periodo il pecorino si otteneva da latte crudo o da latte riscaldato con pietre arroventate. Col passare del tempo le tecniche si sono perfezionate e i segreti della tradizione si sono fuse con innovative pratiche di trasformazione.

Come si fa il Pecorino Sardo?

Il Pecorino Sardo viene realizzato con latte proveniente esclusivamente dai pascoli della Sardegna e viene generalmente prodotto con latte sardo pastorizzato.

Che differenza c'è tra Pecorino Romano DOP e Pecorino Sardo DOP?

Le differenze tra Pecorino Romano Dop e Pecorino Sardo Dop sono molteplici. Innanzitutto il Pecorino Romano DOP può essere prodotto con latte proveniente dalla regione Sardegna, regione Lazio e dalla provincia di Grosseto in Toscana; mentre il Pecorino Sardo DOP può essere prodotto esclusivamente con latte della Sardegna, nel rispetto della tradizione.
Il Pecorino Romano DOP esiste solo nella tipologia matura, mentre il Pecorino Sardo viene prodotto sia come pecorino maturo, sia come pecorino dolce (ossia è una cacciotta più giovane).
ll Pecorino Romano DOP, a differenza del Pecorino Sardo DOP, ha una maturazione molto più lunga: il Pecorino Romano DOP matura dai 5 mesi per la tipologia da tavola, fino agli 8 mesi circa per la tipologia da grattuggia; il Pecorino Sardo Maturo DOP deve stagionare almeno 60 giorni, il Pecorino Sardo Dolce DOP come da regolamento, almeno 20 giorni.
La forma del Pecorino Romano DOP è grande cilindrica e caratterizzata da una pasta bianca; la forma del Pecorino Sardo DOP Maturo è più piccola, ha un peso di circa 3 kg, ha una pasta più scura ed è trattato in superficie con olio di oliva; la forma del Pecorino Sardo Dolce DOP ha una pasta sempre chiara e una forma ancora più piccola, una caciotta di questo prodotto pesa circa 1,5kg.
In cucina il Pecorino Romano DOP viene maggiormente utilizzato come condimento, grattuggiato su vari piatti. Anche il Pecorino Sardo Maturo DOP, grazie alla sua stagionatura di almeno 60 giorni, può essere utilizzato come condimento, grattugiandolo su gustosi primi piatti.

Che stagionatura ha il Pecorino Sardo?

Il Pecorino Sardo Maturo stagiona almeno 4 mesi mentre il Pecorino Sardo Dolce stagiona almeno 20 giorni.

Quanto colesterolo contiene il pecorino sardo?

100 grammi di Formaggio Pecorino Sardo stagionato contengono 378 calorie. Per bruciare questo apporto calorico potresti fare giardinaggio per 1h e 25 o fare nuoto per 40 minuti.

Tutti i Pecorini Sardi sono DOP?

Non tutti i Pecorini Sardi sono DOP. Il Pecorino Sardo a Denominazione di Origine Protetta è riconoscibile dal marchio DOP e dal logo del Consorzio di Tutela riportato in etichetta, questo logo è facilmente riconoscibile perché ha la forma di una pecora.

Tartelletta di sfoglia con pancetta pomodoro e Santa Teresa

Scopri le ricette con il Pecorino Sardo dolce DOP Santa Teresa

Bombette di Santa Teresa e uova

Polpette fritte di Pecorino Sardo Santa Teresa

45 minuti

Vai alla ricetta
Fagottino con zucchine e Santa Teresa

Fagottino con zucchine e Pecorino Santa Teresa

30 minuti

Vai alla ricetta
Tartelletta di sfoglia con pancetta pomodoro e Santa Teresa

Pasta sfoglia con pancetta pomodoro e Santa Teresa

45 minuti

Vai alla ricetta
Crema di patate con Santa Teresa

Crema di patate con Santa Teresa

45 minuti

Vai alla ricetta
Gnocchetti di patate e baccalà con guanciale, porcini e Santa Teresa

Gnocchetti di patate e baccalà con guanciale, porcini e Santa Teresa

60 minuti

Vai alla ricetta
Santa Teresa

Santa Teresa

15 minuti

Vai alla ricetta