Regno di Sardegna

Regno di Sardegna

Pecora | Stagionato | Canestrato

Un formaggio di latte di pecora dai pascoli della Sardegna, stagionato per almeno 4 mesi.
È un formaggio canestrato, in forme da 4 kg con la crosta rigata, di colore bruno intenso, trattata in superficie con l’olio d’oliva secondo la tradizione. Ha la pasta compatta, dal colore giallo paglierino, dura o semidura a seconda del tempo di stagionatura.

Ha un aroma intenso e un gusto pieno e saporito, con tutta la ricchezza e le sfumature di sapore dei formaggi prodotti con il latte di pecora della Sardegna.

Si taglia in fette spesse o in scaglie, si gusta da solo, o abbinato a salumi stagionati o verdure. Si può grattugiare per dare alla pasta un sapore più intenso e usare in mille ricette. È delizioso anche con la frutta fresca e la frutta secca, e accompagna con eleganza un bicchiere di Cannonau, di Carignano o di altri rossi di carattere.

Ingredienti

Latte di pecora,
sale,
caglio

Conservare in frigorifero

o comunque al fresco (attorno ai 4-6°C)

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI

Valori medi per 100 g di prodotto

Energia 1697 KJ
409 Kcal
Grassi 33 g
di cui acidi grassi saturi 18,8 g
Carboidrati 0,1 g
di cui zuccheri 0,1 g
Proteine 28 g
Sale 1,9 g

Domande e Risposte

Come è nato il Pecorino Sardo?

Il Pecorino Sardo è uno dei formaggi più antichi della tradizione Sarda e vanta una lunga storia che affonda le sue radici ai tempi della popolazione Nuragica. Le prime notizie risalgono alla fine del '700. In quel periodo il pecorino si otteneva da latte crudo o da latte riscaldato con pietre arroventate. Col passare del tempo le tecniche si sono perfezionate e i segreti della tradizione si sono fuse con innovative pratiche di trasformazione.

Come si fa il Pecorino Sardo?

Il Pecorino Sardo viene realizzato con latte proveniente esclusivamente dai pascoli della Sardegna e viene generalmente prodotto con latte sardo pastorizzato.

Pecorino Romano e Pecorino Sardo. Quali sono le differenze?

Le differenze tra i due sono molteplici. Innanzitutto il Romano può essere prodotto con latte proveniente dalla regione Sardegna, regione Lazio e dalla provincia di Grosseto in Toscana; mentre il [Pecorino Sardo DOP])ì può essere prodotto esclusivamente con latte della Sardegna, nel rispetto della tradizione.
Il Romano esiste solo nella tipologia matura, mentre il Pecorino Sardo viene prodotto sia come pecorino maturo, sia come pecorino dolce (ossia è una cacciotta più giovane).
ll Romano ha una maturazione molto più lunga: matura dai 5 mesi per la tipologia da tavola, fino agli 8 mesi circa per la tipologia da grattuggia; il Pecorino Sardo Maturo DOP deve stagionare almeno 60 giorni, quello Sardo Dolce DOP come da regolamento, almeno 20 giorni.
La forma del Romano è grande cilindrica e caratterizzata da una pasta bianca; la forma del Pecorino Sardo DOP Maturo è più piccola, ha un peso di circa 3 kg, ha una pasta più scura ed è trattato in superficie con olio di oliva; la forma del Pecorino Sardo Dolce DOP ha una pasta sempre chiara e una forma ancora più piccola, una caciotta di questo prodotto pesa circa 1,5kg.
In cucina il Romano a differenza di altri formaggi viene maggiormente utilizzato per piatti della tradizione italiana come la Carbonara, Cacio e Pepe, la pasta Gricia e la ricetta tradizionale dell'Amatriciana. Anche il Pecorino Sardo Maturo DOP, grazie alla sua stagionatura di almeno 60 giorni, può essere utilizzato come condimento, grattugiandolo su gustosi primi piatti.

Che stagionatura ha il Pecorino Sardo?

Il Pecorino Sardo Maturo stagiona almeno 4 mesi mentre il Pecorino Sardo Dolce stagiona almeno 20 giorni.

Tutti i Pecorini Sardi sono DOP?

Non tutti i Pecorini Sardi sono DOP. Il Pecorino Sardo a Denominazione di Origine Protetta è riconoscibile dal marchio DOP e dal logo del Consorzio di Tutela riportato in etichetta, questo logo è facilmente riconoscibile perché ha la forma di una pecora.

Quanto è stagionato il pecorino sardo?

La stagionatura del Pecorino Sardo varia a seconda della tipologia. Il pecorino Sardo dolce DOP stagiona almeno 20/25 giorni, mentre il Pecorino Sardo maturo DOP stagiona almeno 60 giorni.

Quali sono i formaggi senza lattosio?

I nostri formaggi senza lattosio sono: il Brigante senza lattosio, il Pecorino Romano Dop, il Pecorino Sardo DOP maturo Medoro, il Fiore Sardo DOP, e tutti gli altri formaggi a pasta dura.
Scopri la linea di formaggi senza lattosio di Pinna: https://www.pinnaformaggi.it/it/prodotti/linee/linea-senza-lattosio/

Babà salati con Regno di Sardegna e mandorle

Scopri le ricette con il Regno di Sardegna

Babà salati con Regno di Sardegna e mandorle

Babà salati con Regno di Sardegna e mandorle

45 minuti

Vai alla ricetta
Parmigiana di melanzane

Parmigiana di melanzane

60 minuti

Vai alla ricetta